Inspiration

L'ambiente marino e costiero è il complesso ecosistema dinamico in cui i processi naturali e antropici si sommano e interagiscono, alterandone le caratteristiche geomorfologiche, fisiche e biologiche. In questo contesto, le coste sono particolarmente colpite da questi sviluppi e anche una delle aree più vulnerabili, così come le comunità che qui vivono.

Il maggior problema in queste aree è che la percezione del rischio reale è ridotta o assente. Questa mis-perception fa sì che una comunità locale non sia in grado di ottenere una quantificazione reale del rischio e, quindi, non sappia come intervenire in modo mirato. Questo riduce drammaticamente la resilienza al rischio.

A questo problema più strutturale, si aggiunge la mancanza di uno strumento che integri le informazioni esistenti in modo coerente. I dati oltre ad essere raccolti vanno gestiti in modo appropriato. Sappiamo poco sull’oceano e il mare, e su come aumentare la resilienza dei sistemi-economici. Per ampliare questa conoscenza non è necessario solo creare nuovi dati, bisogna anche condividere e gestire la conoscenza già esistente. Spesso le informazioni cruciali su coastal hazards sono di difficile accesso, specialmente per i cittadini, incomplete e quindi poco utili, e molte volte duplicate tra le varie fonti. La raccolta dati avviene poi con single purposes, e tende a non considerare l’interesse di molteplici stakeholders.

Il nostro punto di forza: il TEAM

Il nostro è un team fortemente interdisciplinare composto da sette appassionati di mare e sostenibilità che, senza aver mai collaborato prima insieme, hanno deciso di unire le loro conoscenze e forze per sviluppare una soluzione innovativa per affrontare i rischi dell’ oceano.

La nostra soluzione

La soluzione è un hazard mapping tool che individua i rischi legati al “marine environment” ad alta risoluzione geografica lungo la costa italiana, armonizzando i migliori dati esistenti con il feedback della community scientifica e della cittadinanza.

La strategia prevede la costituzione di un modello di business consulenziale che ruoti attorno al tool ed offra:

DATA REPOSITORY: raccogliere e favorire lo scambio di best-resolution data e dati qualitativi sul rischio costiero

HISTORY & FORECAST: utilizzo e analisi sia di serie storiche sia di dati di previsione (e.g., Copernicus, NEX-GDPP models)

CONSULTING: facilitare l'identificazione di policy e fornire attività di consulenza a enti locali e compagnie private

USER-FRIENDLY INTERFACE: dotare anche i cittadini di una visualizzazione chiara ed immediata delle situazioni critiche

CITIZENS SCIENCE: garantire un aggiornamento costante del data flow attraverso la partecipazione attiva dei cittadini

COLLABORATIONS: collaborazione innovativa tra ricerca avanzata e crowd sourcing, utilizzando la sensibilità delle persone non solo come flussi e movimenti di opinione ma anche come fonte di creazione che serve sia alle persone che alle comunità

Built With

Share this project:

Updates